giovedì 24 ottobre 2013

Una ladra in cucina

ovvero la torta di mele, mandorle e melagrana di Lydia...


no, non io ma la mia omonima del blog di cucina Tzatziki a colazione. Questa ricetta, rubatole un paio di anni fa, è diventata un classico fra le torte di mele che da fine settembre in poi escono fumanti dal mio forno per riscaldare i lunghi mesi del freddo inverno tedesco.



La torta di mele, mandorle e melagrana è uno di quei dolci che mi riescono sempre, ideale da portare agli ospiti quando siamo invitati da qualche parte.

La prima volta, infatti, l'ho sperimentata per un invito a pranzo da una coppia di amici d'origine turca e come dessert, dopo hummus, tzatziki e altre prelibatezze della loro cucina, aveva riscosso un certo successo! 
 Per fortuna i nostri ospiti per smaltire l'abbondante pranzo avevano programmato un bel giretto in bicicletta  attraverso  i parchi di Darmstadt Mathilden- & Rosenhöhe (che se capitate da quelle parti valgono una visita, soprattutto d'autunno o in primavera)!


Ma torniamo alla nostra torta: rispetto alla ricetta originale non ho apportato grandi modifiche (se non la sostituzione del fleur de sel con comune sale marino e la farina di farro spelta al posto della 00).

Ingredienti per la frolla

Il primo esperimento: torta per Cem e Selin.

250 g di farina di farro spelta (Dinkelmehl)
125 g di burro
80 g di zucchero al velo
1 uovo
1 cucchiano di sale
1 grattugiata di limone
1 cucchiaino di estratto di vaniglia



Ingredienti per il ripieno
 

3 mele
1 bella manciata di uvetta
una melagrana grossa o due piccole

1 uovo
50 ml di panna
50 g di zucchero
40 g di farina di mandorle



Il procedimento é molto semplice: si impastano insieme tutti gli ingredienti della frolla che va poi lasciata riposare almeno un'oretta in frigorifero.

Nel frattempo si tagliano le mele a fettine non troppo sottili e si prepara una creme royale a base di uovo, panna, zucchero, farina di mandorle e succo di melagrana (ottenuto spremendo metà melagrana con un banale spremiagrumi).

Il prossimo passo consiste nel tirare fuori dal frigo l'impasto per la frolla, stenderlo e foderarci uno stampo da crostata  (noi l'utima volta abbiamo usato uno stampo per la torta rovesciata e l'effetto, devo dire, non è stato niente male). Prima di infornare a 180° per una decina di minuti, si bucherella il fondo con una forchetta affinché la base non si gonfi durante la cottura.

Tolta dal forno la crostata, si dispongono le mele a raggiera, vi si versa sopra la creme royale, si aggiunge l'uvetta e si inforna di nuovo per una mezz'ora circa.

Ah, dimenticavo: se ne abbiamo in dispensa, cospargiamo le mele anche con un po'di zucchero di canna per ottenere un bell'effetto dorato.

Infine, quando la torta sarà cotta, basterà solo aggiungerci i chicci di melagrana e voilà il gioco è fatto...
o meglio la torta è servita!


Questo post partecipa all'iniziativa Ruba la Ricetta, lanciata da Mammabook e dal Diario di una Creamamma.


Mi è stato, però, ispirato dal recente post "Non sono una foofblogger ma mi diletto. Ovvero non la solita torta di mele" di Alessandra del blog Una famiglia expat in Canada a cui (per questo ma non solo) decido di assegnare il quattordicesimo premio per blogger versatili: mamma di tre bimbi, appassionata di fotografia, amante delle nuove tecnologie, buongustaia e lettrice curiosa, questo premio, infatti, sembra proprio pensato per lei!

5 commenti:

  1. Grazie per il premio! E per la condivisione della ricetta!
    Segno segno e vedrò di sperimentare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi poi sapere come viene e soprattutto se ti è piaciuta!
      Tra l'altro un attimo dopo averti assegnato il premio mi sono accorta che l'avevi già ricevuto... ma com'è che diceva quella pubblicità con un Accorsi giovanissimo ? "Two is megl che one!" ;-)
      Grazie anche a te per l'invito sul gruppo fb! Appena ho un po'di tempo passo a dare il mio contributo...

      Elimina
  2. Ciao Lidia! Una crostata davvero molto particolare ed elegante! E chissà come sarà anche buona! Grazie mille per averla inserita nella nostra raccolta!
    Vado subito a pinnare la tua e la ricetta originale nella board di Pinterest dedicata all'iniziativa!
    Grazie e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.pinterest.com/mammabook/ruba-la-ricetta/

      Elimina
    2. Grazie a voi per la bella iniziativa! Per me che sono una ladra seriale di ricette sul web è proprio perfetta! Linkerò presto altri piatti rubati...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...